teatro comunale san teodoro

UN BÈS
ANTONIO LIGABUE

Serata di apertura della Stagione teatrale 2019/2020 del Teatro San Teodoro

PREMIO UBU 2013 COME MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA

PREMIO UBU 2015 COME MIGLIOR PROGETTO ARTISTICO E ORGANIZZATIVO PER IL PROGETTO LIGABUE

venerdì 11 Ottobre

ore 21

uno spettacolo di e con Mario Perrotta
collaborazione alla regia Paola Roscioli
collaborazione alla ricerca Riccardo Paterlini

un-bes

Un bès… Dam un bès, uno solo! Che un giorno diventerà tutto splendido. Per me e per voi”, supplica Ligabue. Quarant’anni trascorsi senza aver mai ricevuto un bacio. Un solo bacio in cambio di tutta la sua arte e il suo talento.

Il matto del paese, così era visto Ligabue, lui che viveva questa condizione di sdoppiamento: da una parte un corpo estraneo rifiutato, dall’altra un’artista che facevano scalpore.

Il “bès” è il bacio desiderato, il bacio elemosinato, il bacio negato che ha lasciato un solco profondo nella sua personalità. Ne verrà disegnato un ritratto vibrante, in cui l’attore si trasforma fisicamente nell’artista, ne indossa la cadenza reggiana e dipinge in scena a carboncino, rievocando il rapporto del pittore tra le cose e la loro raffigurazione, con tratti secchi e dettagliatissimi.
Lo spettacolo diventa un affondo nella vicenda dell’uomo toccato dalla grazia, ma misconosciuto e deriso da tutti.

Mario Perrotta ha realizzato la maschera della diversità assoluta, costruita sull’inquietudine, sulla storia straziante di un uomo su cui il destino si è accanito più volte. È la maschera della sofferenza umana, costruita attraverso il ritratto di un essere solitario in un mondo mostruoso, ma spinto da un’irrefrenabile vitalità fatta di eccitazione e carnalità: una metafora della vita perduta, dell’assenza e della ricerca di umanità.