teatro comunale san teodoro

OCCUPY

Rassegna di spettacoli, musica, performance, workshop e tutto ciò che avete voglia di proporci!
Quattro serate per incontrare amici o fare nuove conoscenze, scoprire passioni, talenti, attitudini, innamorarvi, sperimentare, inventare poesie, cantare a squarciagola, giocare e mettervi in gioco, trasformare lo spazio del teatro in tutto ciò che desiderate, o lasciare che sia il teatro a trasformare voi.

 

Tutti gli eventi sono ad ingresso libero
Vuoi proporre un’iniziativa? Scrivici!

 

Da giovedì 13 a domenica 16 settembre

 

PROGRAMMA

► GIOVEDI 13 SETTEMBRE

h19_BLACKOUT. Storia di un uomo che ha passato tutta la sua vita a procrastinare | Monologo da un testo di Alma Di Bello (Finalista al Premio Campiello 2018)

h19.30/21.00_Aperitivo in musica con L’Orchestrina delle Ore | PROGETTO DI SALVAGUARDIA DELLA MUSICA CANTAUTORALE ITALIANA (da Dalla a Jannacci, da Gaber a Modugno, passando per Tenco, Freak Antoni, Buscaglione, Zero, Battiato… fino ad arrivare alla nuova generazione di cantautori: Bersani, Franki Hi, Elio, Caparezza) | con Simone Severgnini, Tommaso Severgnini (voci), Francesco Badi, Stefano Acuto (chitarre), Francesca Anghileri (basso), Stefano Casartelli, Dimitri Pugliese (percussioni), Nicolò Moschera (tastiere e fisarmonica).

h19.30/20.25_Laboratorio di USO CREATIVO DELLA VOCE con Andrea Reali (max 15 partecipanti. Iscrizione obbligatoria)

h19.30/21_ALLA SCOPERTA DEL TOCCO DEL BENESSERE | Postazione di Trattamenti Shiatsu. Per conoscere l’arte del rilassamento totale | a cura di Marco Posa

h21.15/22.45_ALLA CORTE DI UN GIULLARE. Un omaggio a Dario Fo | con Christian Poggioni

 

► VENERDI 14 SETTEMBRE

h19.30/21_INCURSIONI IMPROVVISATE. Il Maestro LeMat Matteo Curatella, con la sua fisarmonica, le serenate e mille storie da raccontare e Billy Bolla con fantasie di bolle di sapone, si aggireranno per il teatro con le loro performance, incontrandosi di tanto in tanto per dar vita a degli stralci del loro spettacolo “The Bubbles Rock Show”.

h19.30 Aperitivo in giardino con djset

h19.45/20.30_Lezione aperta di Swing sul palco del teatro | a cura di Swingin’Folks

h20.30/00.00_SWING. Una serata tutta da danzare, insieme ai ballerini swing di Swingin’Folks e a dj, che animeranno la pista, nel magico contesto del giardino del teatro.

 

► SABATO 15 SETTEMBRE

h15/18_Open Day TST_Lab | i corsi del Teatro San Teodoro

h 18/19_Monologhi “d’attore” | i corsisti della scuola di teatro TST_Lab.  L’Acquario di Valentina (Maurizio Riitano), La scolta di Agamennone di Eschilo (Stefano Begalli), Enrico IV Pirandello (Ale Nigro), La livella(Fabio Capriotti), Romeo+Mercuzio (Ale Nigro/Stefano Begalli), Preghiera di un clown (Francesca Arnaboldi)

h19.45/21 Aperitivo in musica nel giardino del teatro

h21.15/23_PALABRAS EN MUSICA. Racconti dal mondo, tra canzone e poesia | di e con Xoán Curiel (chitarrista e compositore galiziano)

 

► DOMENICA 16 SETTEMBRE

h15.30/17_ PICCOLA MOSTRA DI LIBRI STRANI. Esposizione di libri illustrati per esplorare insieme il magico mondo della lettura. E a seguire Laboratorio di CREAZIONE DI LIBRI| a cura di Valentina Pellizzoni/Spazio Libri La Cornice.

h16/17_TI RACCONTO UNA FIABA. Lettura animate a cura di Carla Giovannone (per bambini dai 3 ai 10 anni)

h17.15/17.45_ABC della cucina. Quei due pasticcioni di Arlecchino e Colombina | Spettacolo teatrale di e con Beatrice Marzorati e Davide Scaccianoce, Compagnia Equivochi (per bambini dai 4 agli 8 anni)

h18_TI RACCONTO UNA CITTA’. Presentazione del Laboratorio di drammaturgia | a cura di Alice Pavan, Beatrice Marzorati | Un percorso alla riscoperta dell’identità del territorio attraverso le storie della città di Cantù, dei suoi personaggi più o meno illustri e delle attività che hanno dato lustro ai suoi abitanti.

h19/19.30_Incursione danzata con musica dal vivo a cura di Alessandro Pallecchi Arena (danzatore) e Archimede de Martini (violinista)

h19.30/21_Aperitivo in musica

h19.45/21_Presentazione del video-documentario “Ernest Pignon-Ernest e la figura di Pasolini” | realizzato dal Collectif / Collettivo Sikozel (guarda un estratto video ☛https://bit.ly/2PGdqPX). In occasione del 40esimo anniversario della morte di Pasolini, Ernest Pignon-Ernest, pioniere internazionale dell’arte urbana, ha disegnato una pietà laica che ha incollato nei luoghi legati alla vita e alla morte del poeta:Il documentario “Se torno”, segue il percorso di questa immagine, dalla sua genesi alle “apparizioni” nel quotidiano delle varie città italiane e, raccogliendo reazioni e testimonianze, misura la permanenza nell’immaginario collettivo, della strada, dell’uomo dei «Comizi d’amore» o dei veleni di «Petrolio», con le lacerazioni che ancora oggi sa provocare, a quarant’anni dall’omidicio di Pasolini.

h21.15_AMY&BLAKE. Concerto per le ultime parole d’amore” dedicato all’opera e alla vita di Amy Winehouse. Uno spettacolo tragicomico musicale sulla dipendenza dedicato all’eroina contemporanea che ha vissuto tutto, ha amato troppo ed è bruciata in fretta | ideazione e regia Alice Conti, testi Chiara Zingariello, sguardo ottuso Sabino Civilleri, musica dal vivo Davide Franz Franchini, uno spettacolo di ORTIKA

 

Saranno presenti in maniera permanente durante la manifestazione:

MILANO ESTERNO NOTTE. 600 anni di cronaca nera milanese | Videoinstallazione di Fabio Tasca e Simone Barbieri |
Un percorso visivo e sonoro: 55 fotografie che immortalano alcuni dei fatti violenti che hanno insanguinato strade, muri e case di Milano in oltre sei secoli, con l’accompagnamento musicale appositamente composto da Simone Barbieri.

FOUND MELODIES | Videoinstallazione di Roberto Clerici | Frammenti di suono raccolti in luoghi diversi incontrano melodie immaginate da un computer e si manifestano sullo schermo di un televisore scappato al macello.

PAESAGGI ARTIFICIALI. La ricerca di una nuova visione del quotidiano | Esposizione fotografica di Damiano Riva

 

LA RASSEGNA
Giunta alla sua sesta edizione, la rassegna Occupy San Teodoro si propone di occupare tutti gli spazi del teatro, trasformandoli in luoghi di arte e condivisione. La formula è semplice e molti di voi già la conoscono: il teatro viene messo a disposizione di chiunque voglia esibirsi, esporre, improvvisare. Le porte sono aperte a tutti e gli eventi sono completamente gratuiti.
Una dimensione in cui condividere capacità e passioni e trasformarle in un fare comune, un’agorà entro la quale la città possa riversarsi. Un palcoscenico aperto, un progetto da condividere con compagnie e artisti, operatori e spazi culturali del territorio, addetti ai lavori e semplici appassionati di arte e cultura, per sperimentare una progettazione partecipata. Crediamo fortemente che partecipare in prima persona all’autogoverno di un teatro porti con sé un’idea altra di cittadinanza: accessibile a tutti, senza esclusioni.
E proprio a tutti voi, chiediamo di partecipare con donazioni di tempo, testimonianze, competenze, materiali e soprattutto passione, perché insieme si costruisca un patrimonio comune dell’incontro e dello scambio. Desideriamo dare forma ad una proposta culturale curiosa e variegata, senza rivolgerci esclusivamente ad un pubblico elitario e di soli addetti ai lavori. Un’esperienza di condivisione attiva, un’occasione di rafforzare le forme e i modelli di gestione delle istituzioni culturali in modo partecipativo e democratico!
La ricerca culturale che sta alla base del teatro, inteso come bene comune, offre indicazioni preziose relativamente alla gestione dell’arte e della conoscenza, ispirandosi a criteri di cooperazione, partecipazione e ascolto. Il Teatro San Teodoro si trasformerà quindi in uno spazio aperto a tutti, in un luogo di relazioni e di partecipazione diretta.
Chiunque potrà proporre e mettere al servizio degli altri le proprie capacità, il proprio talento, la propria passione, dando vita ad una commistione di arti, linguaggi e forme espressive.