IL TEATRO

Inaugurato nel 1921, ristrutturato nel 2006 e dal 2011 ritornato in attività grazie alla collaborazione tra il Comune di Cantù, il Teatro Sociale di Como e Coop. Mondovisione ONLUS.

LA STORIA

1921Inaugurato come Teatro dell’Oratorio di San Teodoro, fino agli anni settanta è stato il fulcro della vita artistica della Città.

1950/1970 – Il Teatro raggiunge l’apice del successo ospitando sul proprio palcoscenico alcuni tra i più grandi nomi dello spettacolo italiano.

1973 – La struttura, ormai in avanzato stato di degrado, cessa la sua attività per dichiarata inagibilità.

2001 – Il Teatro diventa di proprietà della Città di Cantù, grazie all’impegno dell’Amministrazione Comunale e degli enti territoriali – Regione Lombardia, Provincia di Como – che finanziano i lavori di restauro.

2006 – Iniziano i lavori di restauro che riportano il Teatro all’antico splendore, permettendogli di ritornare al centro dell’attività culturale della Città.

2011 febbraio -Il Teatro Comunale San Teodoro alza nuovamente il sipario grazie agli sforzi della collettività e dei tre comitati nati per sostenerlo: il Comitato Istituzionale, il Comitato dei Partecipanti, il Comitato Tecnico-Organizzativo.

2011 novembreNuova gestione del Teatro San Teodoro nata dalla collaborazione tra il Comune di Cantù, il Teatro Sociale di Como e Coop. Mondovisione ONLUS.

IL TEATRO

La nuova gestione del Teatro San Teodoro nasce dalla collaborazione tra il Comune di Cantù, il Teatro Sociale di Como e Coop. Mondovisione ONLUS e vuole sviluppare e mantenere in aperto dialogo due anime apparentemente lontane:

– un approccio al teatro che valorizzi l’innegabile fascino di “un evento sociale dalla tradizione e dal sapore antichi”;

– una decisa apertura ad altre forme d’arte, ai linguaggi della contemporaneità oltre che agli stimoli e alle esigenze recepibili da tutto il contesto territoriale di riferimento.

Non immaginiamo quindi una struttura chiusa nell’autoreferenzialità, ma una risorsa aperta e “rigenerata”, non solo fisicamente, ma anche nella sua qualità di motore culturale per la città. Anche per la posizione che il teatro occupa nel quadro cittadino, vogliamo lavorare affinché il Teatro San Teodoro diventi un elemento decisivo nell’ulteriore qualificazione del centro città come luogo di incontro, da fruire a più livelli, in cui stare e in cui muoversi a piedi, e in cui vivere una socialità ricca di attrattive.

Non da ultimo, pensiamo che questa struttura possa diventare un’importante vetrina, in grado di accogliere linguaggi nuovi per promuovere la tradizione storica e il tessuto produttivo della Città di Cantù.

INFORMAZIONI TECNICHE

Capienza sala: 200 posti a sedere
Dimensioni del palco: 6m x 9,5m
– Servizio guardaroba
– Servizio bar durante gli eventi
Area di circa 100mq per esposizioni e vernissage
– n°2 camerini con docce e servizi
carico e scarico nel back-stage

MATERIALE RESIDENTE

PLANIMETRIA