DOMO EMIGRANTES
E ARSENE DUEVI * AQUAI

sabato 18 novembre

ore 21

Stefano Torre voce, chitarra, bouzouki,
mandolino, friscalettu, zampogna
Filippo Renna voce e percussioni
Ashti Abdo voce, tembur, saz curdo
Lello La Porta fisarmonica
Andrea Dall’Olio violino
Gabriele Montanari violocello
Special Guest Arsene Duevi voce e i SuperCori

DomoEmigrantes Teatro San Teodoro Stagione 2017-2018

La tradizione musicale del Sud Italia incontra quella del Medio Oriente e dell’Africa nera, fondendosi in una celebrazione del Mediterraneo come luogo di vita e scambio.
Ecco il nuovo progetto dei Domo Emigrantes, Premio della Critica al Parodi e Bando SIAE Nuove Opere 2016, un vero e proprio inno alla vita che celebra il mare che separa ciò che unisce. I Domo Emigrantes, specialisti nella valorizzazione della tradizione popolare del Sud, presentano il loro nuovo progetto in collaborazione di Arsene Duevi, sciamano africano, rifugiato politico, ora cittadino italiano e musicista di successo.
Il nuovo progetto parte da qui, dalle rive del mare Mediterraneo e da quello che non possiamo più far finta di non vedere, ovvero il tema della migrazione di migliaia di persone alla ricerca di una nuova vita o meglio di una vita. Qui da questa parte del mare nasce l’incontro con lo sciamano africano Arsene Duevi.

Aquai che in dialetto salentino significa Qui è una sorta di celebrazione di quello che il mare potrebbe essere e dovrebbe ritornare a essere: un luogo di vita e di scambio, Zambum come lo descrive in un’altra canzone Arsene Duevi: un luogo di suoni e di meditazione, di incontro con la natura.
Acquai è un concerto travolgente dove il Sud Italia incontra e si mescola con il Mediterraneo e l’Africa nera. La multiculturalità si respira ad ogni passo anche grazie alla presenza dell’eclettico musicista curdo Asthi Abdo.